Tonto's Expanding Head
 Band




album in pagina:

- Zero Time

Robert Margouleff e Malcom Cecil, ovvero la Tonto's Expanding Head Band, furono il primo duo a realizzare un album interamente suonato con il sintetizzatore. Cecil, contrabbassista inglese attivo fin dagli anni '50, aveva costruito con le proprie mani lo strumento polifonico che usarono.

Versione melodica del dadaismo di Subotnick e versione "alta" della tarda psicadelia astratta, la loro musica Ŕ lirica e immediata: si va dalle carovane orientali di
Cybernaut (degna di un kolossal biblico) alle dissonanze occulte di Jetsex (degna del rock pneumatico dei Neu), dall'esuberante melodia in crescendo di Timewhys (che popolarizza il minimalismo di Riley) al descrittivismo "concreto" di Aurora (secreto da mantra tibetani), dal raga di Riversong alla malinconica, nostalgica aria di Tama, cullata dalle onde e dal vento.


 E' un disco che anticipa diversi generi da venire del pop elettronico, e che costituisce una prima saldatura, per quanto naif, fra lo spiritualismo dei Sixties e il tecnologismo degli Eighties. L'umiltÓ e il gusto con cui semplici figure melodiche e ritmiche del Moog vengono intrecciate in armonie di grande presa emotiva resteranno esemplari per generazioni e generazioni di musicisti new age.

Dopo essere stato jazzista, ingegnere e compositore elettronico, Cecil sarebbe in seguito diventato anche un produttore di successo.

Piero Scaruffi da:
Enciclopedia della Musica New Age, Elettronica, etc
ed. Arcana (1996)



- Zero Time
(1972) Atlantic k 40251 - vinile

1. Cybernaut 4.30 - 2. Jetsex 4.14 - 3. Timewhys 4.57 - 4. Aurora 6.48 - 5. Riversong 8.00 - 6. Tama 5.23

Musicians:
Robert Margouleff, Malcolm Cecil

Recorded at Media Sound Studios, New York
Cover painting by Carol Hertzer