Beaver and Krause



album in pagina:

- Gandharva
- All Good Man

Dai club d'avanguardia della California emersero alla fine degli anni '60 anche Paul Beaver e Bernard Krause, un duo di sperimentatori che faceva parte di una pi¨ vasta popolazione di ensamble sui generis, post-psichedelici e pre-elettronici (come gli USA).

La loro prima opera,
Ragnarok, usa il il Moog per costruire atmosfere drammatiche che talvolta sono completamente dal canto a talaltra da strumenti acustici. La title-track, Circle X, 33rd Stanza Of A Hymn rifuggono dal futurismo effettistico, dal rumore elettronico fine a se stesso, dal dadaismo provocatorio, e tentano invece di costruire una nuova sintassi musicale in cui trovino spazio anche i suoni "artificiali". In altri brani il Moog viene usato in funzione melodica (Changes) e in altri ancora il suo registro pi¨ surreale dÓ luogo ad armonie angeliche (Fountains Of The Dept Of Water And Power), anticipando nell'uno e nell'altro caso le pi¨ popolari maniere new age. Fra interludi classicheggianti (Interplay) e da musichall (Moogy Blues Funk) Beaver e Krause insegnarono ad usare il Moog per fare musica, e musica popolare, invece che solo rumore.

L'impatto del disco sul mondo del rock fu molto duraturo di quanto ai tempi sembrasse. D'altronte giÓ quell'anno stesso George Harrison in persona and˛ in pellegrinaggio da Krause e registrare l'album
Electronic Sound.

Sull'album
In A Wild Sanctuary, con una strumentazione di tastiere, flauti e percussioni esotiche, il duo trov˛ la giusta misura in una fusion sofisticata di raga e classico, folk e psichedelico (Another Part Of Time), di elettronica pura e di melodie arcaiche (So Long As The Water Flow), di world music (People's Talk) e di musica concreta (Walking Green Algae Blues) che, per quanto naif, sarebbe stata estremamente influente sulle generazioni future.

Nel successivo
Gandharva, con una formazione aperta, svariarono invece dallo spirituals (l'assolo vocale di Walkin', il corale calligrafico di Walkin' By The River) a suite jazzate (Good Places per sassofono e organo a canne, Short Film per piccolo combo di sassofoni, arpe e chitarre), attenuando in tal modo l'impeto sperimentale degli esordi, ma mettendo anche a frutto quelle esperienze in un contestopi¨ maturo.

Piero Scaruffi da:
Enciclodedia della Musica New Age, Elettronica e Ambientale
ed Arcana 1996


- Gandharva
(1971) Warner Bros k 46130 - vinile

1. Soft/White '52 - 2. Saga Of The Blue Beaver 4.19 - 3. Nine Moons In Alaska 3.04 - 4. Walkin' 2.42 - 5. Walkin' By The River 2.39 - 6. Gandharva 1.12 - 7. By Your Grace 5.13 - 8. Good Places 3.37 - 9. Short Film For David 5.23 - 10. Bright Shadows 4.53

Musicians:
Paul Beaver, Bernard I. Krause,
Mike Bloomfield, Ray Brown, Lee Charlton, Rod Ellicot, Rik Elswit, Mike Lang, Lamont Johnson, Gail Laughton, George Mush, Ronnie Montrose, Gerry Mulligan, Clyde King, Buk Shank, Howard Roberts, Patrice Holloway, Evangeline Carmicheal, Vanetta Fields, Bill King

Produced by Beaver and Krause
Recorded at Village Recorded, Los Angeles
Engineering by Phil Edwards and Robert Easton
Cover art by Satty/D. Singer

- All Good Men
(1972) Warner Bros bs2624 - vinile

1. A Real Slow Drag 3.42 - 2. Legend Days Are Over 3.43 - 3. Loves Of Col. Evol 2.24 - 4. Sweet William 2.23 - 5. Bluebird Canyon  Stomp 3.17 - 6. Looking Back Now 4.00 - 7. Prelude 2.58 - 8. Child Of The Morning Sun 2.38 - 9. Between The Sun And The Rain 3.37 - 10. All Good Men 3.26 - 11. Waltz Me  Around Again  Willie 3.28

Musicians:
Paul Beaver, Bernard I. Krause, Elizabeth Wilson, Cris Williamson, Adrienne Anderson


Produced by Beaver and Krause
Cover art by Cliff  McReynolds